La carica dei 500 contagiati dalla gentilezza

 Libriamoci, progetto nazionale arrivato alla sua settima edizione, quest’anno per la prima volta ha avuto un tema istituzionale, Positivi alla lettura; proprio quando l’aggettivo positivo ha purtroppo assunto connotati contrari al suo significato. L’incoraggiamento era quello di mettere l’accento sui grandi benefici che derivano da una prolungata e raccomandata esposizione …

Incontro con ricercatore AIRC

Il 5 novembre 2020, su piattaforma TEAMS di Microsoft Office 365, i ragazzi delle classi terze della scuola secondaria dell’Ist. comprensivo “Carlo Urbani” hanno incontrato la Dott.ssa Chiara Rompietti, ricercatrice AIRC e Francesca Rinaldi rappresentante del comitato AIRC per la Regione Marche. L’evento è stato organizzato dall’insegnante Patrizia Scuppa. La …

CONGRATULATIONS STUDENTS!

CONGRATULATIONS STUDENTS! Anche quest anno sono stati consegnati i diplomi di Certificazione della Lingua Inglese ai ragazzi delle classi terze che hanno frequentato il corso di potenziamento della lingua. Ringraziando la Fondazione CARIFAC che ha sostenuto il progetto per l’anno 2019-2020, pubblichiamo un messaggio di congratulazioni da parte del Dirigente …

28 Giugno 2019 – “La scuola del gratuito” per promuovere la cooperazione educativa

“La scuola del gratuito” per promuovere la cooperazione educativa Una comunità educante: al centro i legami fra le persone Venerdì 28 giugno alle 18.30, presso l’Aula Multifunzionale del Polo Mics l’evento conclusivo del progetto “La scuola del gratuito – la banca del tempo”, proposto nella scuola secondaria “G. Spontini”. «Questo …

1 Giugno 2016 – Dal coding alla saggezza digitale

Dal coding alla saggezza digitale: scuole e impresa insieme per educare alla cittadinanza   Imparare la lingua dei computer, le regole della logica tipiche dell’informatica. Avvicinarsi al pensiero computazionale, a programmare, scrivere, verificare e correggere codici. Passare dalla semplice agilità nel manipolare la tecnologia alla capacità di prendere decisioni più sagge perché …