La Scuola dell’Infanzia “H. C. Andersen” di Macine – Castelplanio celebra la GIORNATA NAZIONALE DEGLI ALBERI

Il 21 novembre si festeggia la “Giornata Nazionale degli alberi”, una ricorrenza nata per tutelare la natura e la ricchezza botanica italiana. Cogliere l’importanza del rispetto, della tutela, della salvaguardia ambientale per il futuro dell’umanità è uno degli obiettivi che rientrano anche nell’insegnamento scolastico dell’Educazione Civica già dai tre ai …

25 NOVEMBRE – GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Questa mattina i bambini della scuola primaria “G. LEOPARDI” sono scesi in piazza per far sentire la loro voce a ritmo di musica sulle note del testo “Break the chain”. Numerosi gli input didattici forniti dagli insegnanti per supportare i piccoli alunni nel comprendere l’importanza del rispetto reciproco e del …

Together… back home

Si conclude oggi il meeting internazionale del progetto Erasmus + nella città di Arta. L’ultima giornata, dedicata alla valutazione delle attività condotte nelle classi, è iniziata con l’incontro con le autorità locali presso la sala consiliare ed è proseguita con gli ultimi interventi nelle classi. Nella prima parte della giornata …

Leggere: un gioco da bambini!

Ispirati ai filoni tematici “Il gioco del mondo” e “Giochi diVersi” , ben 704 alunne e alunni della scuola dell’infanzia e primaria dell’Istituto comprensivo “Carlo Urbani” di Moie, hanno partecipato all’ottava edizione del progetto nazionale LIBRIAMOCI. Giornate di lettura nelle scuole. Dal 15 novembre, in collaborazione con la biblioteca la …

Arta. Teaching together

Continuano nella città di Arta i lavori per il progetto Erasmus+ together – to get there. Le insegnanti Patrizia Barboni e Maria Carla Cesaroni, dopo un primo giorno di progettazione, hanno condiviso nella classe terza della scuola greca, un’attività sull’aria con Kati Rautavuoma, docente finlandese. L’attività di team teaching caratterizza …

Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

Il 20 novembre i ragazzi dell’Istituto Comprensivo “Carlo Urbani” hanno celebrato la Giornata dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. I ragazzi del Consiglio Comunale (a Moie) e la minisindaca di Poggio San Marcello Sara Gagliardini e la vicesindaca di Castelplanio Chiara Santelli (a Castelplanio) hanno aperto la mattinata con le loro …

Proposta progettuale – Contrasto alla povertà e all’ emergenza educativa A.S. 2020/2021 | [2021] DM 48 Art. 3 Comma 1 Lettera A

Finalità finanziamento: nell’ambito della programmazione dei fondi stanziati con l’avviso n. 39 del 14 maggio 2021 in riferimento alll’art. 3 Comma 1. Lettera A del DM 48 prto.39 del 14/5/2021, prevede che le risorse in esame siano finalizzate alla realizzazione da parte delle istituzioni scolastiche di proposte progettuali mirate a …

13 NOVEMBRE GIORNATA MONDIALE DELLA GENTILEZZA

Nel plesso della scuola Primaria di Poggio San Marcello si è appena conclusa la settimana dedicata al tema della Gentilezza. Diversi gli spunti disciplinari che gli insegnanti hanno proposto per guidare gli alunni nella riflessione su un contenuto così importante. Ci metteremo alla prova tutti i giorni per essere piccoli …

Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate – Discorso del minisindaco: Moie di Maiolati Spontini, Castelplanio e Poggio S. Marcello

DISCORSO DEL MINISINDACO – CASTELPLANIO E POGGIO S. MARCELLO
7 NOVEMBRE 2021( 4 novembre 2021)
Anche noi studenti, come ogni anno, siamo qui, oggi, per dire il nostro pensiero su un passato che
ha segnato la storia dell’UMANITA’.
La Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate è una Giornata Celebrativa Nazionale
Italiana.
Fu stabilita bel 1919 per ricordare la vittoria italiana nella I Guerra Mondiale, alla fine della quale si
compì l’Unificazione Risorgimentale annettendo Trento e Trieste.
Ma per raggiungere ciò, si doveva ricorrere alle armi? Non si poteva affrontare la situazione
attraverso il DIALOGO?
Purtroppo la storia ci insegna che …. la via dello scontro è quella più utilizzata dagli uomini di ogni
tempo.
Il 4 novembre ricorda il giorno in cui nel 1918 entrò in vigore l’armistizio, firmato il 3 novembre del
1918, tra l’impero austro-ungarico e l’Italia.
La I Guerra Mondiale si protrasse dal 1914 al 1918 e coinvolse 28 paesi. Fu uno dei conflitti più
sanguinosi dell’umanità. In soli 4 anni persero la vita 9 milioni e 700 mila soldati con oltre 21 milioni
di feriti.
Le conseguenze di questo grande conflitto furono anche altre, tra cui :
– i crimini di guerra in cui morirono moltissime persone a causa di persecuzioni ,
rappresaglie , scontri armati;
– il debito pubblico che raggiunse i 300 miliardi;
– i cambiamenti politici che distrussero e modificarono i confini nazionali dell’Europa e del
Medio-Oriente;
– la vita sociale perché 66 milioni di soldati erano stati inviati al fronte ed erano tornati pochi
sopravvissuti e anche gravemente feriti.
Dopo la Guerra si capì che solo la PACE doveva coinvolgere i paesi di tutto il mondo, solo la
pace doveva essere invocata e celebrata.

La pace era e rimarrà per sempre un DIRITTO di tutti!
E ci impegneremo per “costruirla” giorno dopo giorno per un futuro migliore.

                                                                                                                                          Gagliardini Sara
                                                                                                                                       Chiara Santelli

DISCORSO DEL MINISINDACO – MOIE DI MAIOLATI SPONTINI

GIORNATA DELL’UNITA’ NAZIONALE

Oggi celebriamo la giornata dell’Unità Nazionale e ricordiamo l’Armistizio di Villa Giusti, che a partire dal 4 novembre 1918 ha permesso agli italiani di rientrare nei territori di Trento e Trieste, e portare al termine il processo di unificazione nazionale. La Giornata delle Forze Armate e il Giorno dell’Unità nazionale, si celebrano dal lontano 4 novembre 1922, e rappresentano una delle festività italiane che ha attraversato tutte le fasi della storia italiana dal primo dopo guerra. Si tratta di una giornata simbolica ed emotiva, che vuole onorare coloro che fin da giovanissimi hanno sacrificato la propria vita per raggiungere un ideale di Patria. La ricorrenza del 4 novembre presenta quindi l’occasione di celebrare l’unità nazionale e rendere omaggio al valore e alla dedizione. Onoriamo e siamo orgogliosi di tutti i militari che garantiscono autonomia e sicurezza. Festeggiamo quindi la presenza di valori importantissimi, sia per i militari di ieri, che per noi italiani di oggi.

Diana Munteanu