Il nostro albero

Eh si…questo è stato un periodo molto particolare. Abbiamo dovuto cambiare tutta la nostra routine giornaliera. Entri in un bar: metti la mascherina, igienizza le mani, togli la mascherina e igienizza di nuovo le mani. Così nei luoghi pubblici come nelle scuole.

Noi ragazzini dell’istituto comprensivo “Carlo Urbani “, insieme alla professoressa di musica Carla Contardi, abbiamo pensato, per questo Natale, di decorare l’albero della scuola con delle mascherine colorate da noi alunni, al posto delle classiche decorazioni natalizie.

Come una volta, smontato l’albero, le mascherine verranno gettate nei cestini, così nutriamo la speranza di poterle togliere definitivamente dai nostri volti a due anni dall’inizio della pandemia.

E’ vero che le mascherine ci hanno protetti, ma al tempo stesso hanno nascosto i nostri sorrisi, le nostre espressioni, i nostri stati d’animo rendendoci quasi degli individui asociali. Sarà difficile tornare a come eravamo due anni fa ma tutti insieme ce la faremo!!!

Buon Natale e Sereno Anno Nuovo a tutti.

Articolo scritto dagli alunni della classe 3^A della Scuola Secondaria di Primo grado “G. Spontini”.