28 novembre 2019 – La “chiamata alla “Arti” di Ivan Tresoldi

L’ISTITUTO CARLO URBANI PARTECIPA ALLA “CHIAMATA ALLE ARTI“  DI IVAN TRESOLDI IN COLLABORAZIONE CON L’ASSESSORATO ALLA CULTURA DEL COMUNE DI MAIOLATI SPONTINI

L’Istituto Comprensivo “Carlo Urbani” di Moie è lieto di partecipare, come già comunicato in Conferenza stampa congiunta del 9 novembre del 2019, alle celebrazioni organizzate dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Maiolati Spontini per il dodicesimo compleanno della biblioteca “La Fornace”. Il complesso delle attività che si stanno realizzando ruota attorno alla figura di Ivan Tresoldi, artista affermato a livello internazionale, che propone una formula innovativa per portare la parola e la poesia in strada. A partire da martedì 26 novembre l’artista ha incontrato tutte le classi dell’Istituto Comprensivo “Carlo Urbani” coinvolte nel progetto (tutte le classi di scuola media inferiore e classi quinte e terze della scuola primaria), dapprima in un coinvolgente talk pubblico in plenaria presso l’Auditorium tutto incentrato sul valore e sul significato della parola, quindi in singoli momenti dedicati a ciascuna classe in cui ha chiarito l’importanza di appartenere ad una comunità e a dare la propria voce, la propria parola, all’interno di essa, attraverso la preparazione della propria “bandiera”. Grazie, infatti, al contributo delle Cartiere di Fabriano la scuola ha potuto distribuire e disporre di materiale cartaceo in quantità per consentire la realizzazione delle performances scrittorie dei giovani studenti.

Nelle giornate successive Ivan realizzerà delle attività con un approccio laboratoriale finalizzate a garantire una effettiva partecipazione dei ragazzi alla proposta artistico-letteraria che si concluderà domenica primo dicembre nella Biblioteca La Fornace. Nella giornata di giovedì, in particolare, un gruppo di studenti coordinato dalla prof.ssa Mingo collaborerà con l’artista nell’Atelier allestito presso la Biblioteca La Fornace e quindi, nel pomeriggio di sabato, per le vie della città per l’allestimento della scenografia di “bandiere”. Il progetto rappresenta un’occasione importante per prendere parte attivamente ad un evento artistico-letterario che tocca il mondo culturale di cui la scuola stessa è elemento significativo. Tale iniziativa offre altresì l’opportunità di entrare in contatto con un’esperienza formativa che potrà arricchire i ragazzi offrendo loro la possibilità di interagire con uno degli artisti più originali della nuova generazione. Le attività per la scuola media inferiore sono state coordinate organizzativamente dalla Dirigente scolastica Patrizia Leoni, dal prof. Campolucci e per la scuola primaria dal primo collaboratore Maria Luisa Rossetti.