31 Agosto 2019 – Assemblea annuale Diletta ODV e consegna delle Borse di studio 2018

Da pochi mesi la sua denominazione ufficiale è DILETTA ODV – Organizzazione del Volontariato, come previsto dalle normative (Codice del Terzo Settore ). Diletta Onlus ha adeguato il proprio Statuto e il suo nome, ma restano inalterati gli obiettivi statutari,  ora disciplinati dalle nuove disposizioni di legge. Lo ha spiegato Fernando Borgani in apertura dell’Assemblea annuale sabato 31 agosto alle 10 presso la Sala Polivalente “Luciano Pittori” di Castelplanio, ed ha esposto, con la presidente Orietta Duca, i diversi progetti realizzati quest’anno, a partire da quelli destinati alla formazione degli insegnanti e al sostegno educativo negli Istituti Comprensivi “C.Urbani” di Moie e “M. Costantini” di Serra San Quirico. Si è trattato di interventi e risorse preziose per le scuole, come la donazione di strumentazioni tecnologiche a fruizione collettiva  (LIM), la quinta edizione dei corsi di lingua inglese ai quali hanno partecipato circa 70 studenti, impegnati in oltre 60 pomeriggi per un totale di circa 150 lezioni e oltre 220 ore di aula.

Altro rilevante aiuto economico per studenti e famiglie è la Borsa di Studio in memoria di Diletta, giunta alla nona edizione: delle dodici previste solo otto sono state ufficialmente consegnate agli studenti dei due istituti, in base ai requisiti previsti dal Regolamento. A queste iniziative si aggiungono progetti a favore di famiglie in stato di disagio nei comuni di Castelplanio, Poggio S.Marcello, Rosora e Montecarotto, realizzati in collaborazione con gli enti locali e con la Caritas Centro di Ascolto Angeli di Rosora, di cui il responsabile Aristeo Zampetti ha illustrato i principali interventi. Collaborazioni maturate nel corso degli anni, con il contributo di quanti sostengono la Diletta ODV, nata nel 2005 in memoria della giovane Diletta Borgani, per promuovere attività di assistenza a persone svantaggiate a causa di condizioni fisiche, psichiche, economiche e sociali. Da allora fino ad oggi sono state attuate trenta ospitalità a favore di  bambini bielorussi a cura di famiglie del territorio e progetti in Africa, nelle Missioni del Tchad e/o Cameroun e in Tanzania presso la Missione Carmelitana Chang ‘Ombe. Una mano tesa su tante povertà, dunque, vicine e lontane: una carezza capace di proporre e testimoniare un umanesimo solidale e partecipe del destino degli altri. Hanno preso parte all’incontro alcuni amministratori dei comuni coinvolti, tra cui il sindaco di Castelplanio Fabio Badiali, che ha espresso la sua gratitudine all’associazione, importante punto di riferimento nel territorio, evidenziando l’opportunità di lavorare in rete per realizzare programmi sul sociale. Spunti di riflessioni condivisi sia dal sindaco di Serra San Quirico Tommaso Borri che dall’assessore all’istruzione e servizi sociali Beatrice Testadiferro di Maiolati Spontini. Ha rappresentato l’Istituto di Serra San Quirico la vicaria Rosella Corinaldesi, mentre la dirigente Maria Luisa Cascetti-al suo ultimo giorno di servizio come reggente presso l’IC di Moie- ha posto l’accento sulla necessità di proseguire il sostegno al percorso scolastico dei ragazzi più difficili. «Sono tanti i bisogni che incontriamo e tanto è il nostro desiderio di aiutare. – hanno detto i responsabili  dell’associazione. – I programmi futuri prevedono di continuare gli interventi in campo socio-assistenziale, socio-sanitario e alimentare, nella tutela dei diritti e nella formazione. Riprenderanno le lezioni linguistiche gratuite e la fornitura alle scuole di quanto necessario per l’inclusione, l’integrazione e lo sviluppo culturale in tutte le attività sociali. Dedichiamo l’attività di quest’anno alla memoria di Silvana Duca, a cui si deve molto di ciò che si è realizzato fin dall’inizio del nostro cammino.»

Ai ragazzi premiati e a tutti i partecipanti è stato consegnato il Calendario 2020 Diletta Ogv, illustrato dai giovani studenti coinvolti nelle diverse attività didattiche realizzate durante l’anno.